NEWS

Il caso della svastica a Cagnola continua a far discutere. Il Sindaco Bini: “Un attacco alle nostre radici etico-culturali, intrise di accoglienza e umanità”

Categories: News istituzionali

Un atto terribile e inaccettabile è quello che si è verificato nei giorni scorsi presso la casa di Carità di Cagnola. Di questo parere è l’Amministrazione Comunale di Castelnovo Monti:

“Ho fatto visita alle suore di Cagnola – ha detto il Sindaco Enrico Bini – per esprimere la massima solidarietà e condannare totalmente gli ignoti che hanno dipinto una svastica sulla maglietta rossa del manichino, che avevano vestito sabato scorso per aderire all’appello di Libera contro le morti dei migranti nel Mediterraneo. Questo gesto rappresenta un attacco alle nostre radici etico-culturali, intrise di accoglienza e umanità. Ritengo che, in un momento storico difficile come questo, sia necessario fermare ogni manifestazione di razzismo e sensibilizzare le persone a una nuova coscienza collettiva più aperta alla solidarietà”.

Per questo l’Amministrazione Comunale di Castelnovo Monti, insieme a Libera Reggio Emilia, hanno deciso di organizzare un pranzo di comunità in programma sabato 14 luglio, alle ore 13, presso l’Oratorio in viale della Pieve a Castelnovo Monti. Un’iniziativa che ha proprio l’obiettivo di porre l’accento sulla condanna verso ogni tipo di violenza e pregiudizio.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi