Barriere architettoniche

IL SUPERAMENTO E L’ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Protocollo operativo per la concessione di contributo per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, ai sensi della l. 9 gennaio 1989, n. 13

Linee guida operative da applicare per la concessione del contributo.
Ogni cittadino che richiede il contributo per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, dovrà recarsi presso il Settore Sicurezza Sociale e ritirare l’apposita modulistica ( allegato A), che dovrà essere presentata in marca da bollo in comune entro il 1 marzo di ciascun anno con allegata la seguente documentazione:
  • Certificato medico in carta libera attestante l’handicap;
  • Certificato AUSL (o fotocopia) attestante l’invalidità totale con difficoltà di deambulazione;
  • Fotocopia di un documento di riconoscimento, non scaduto, se il richiedente non firma davanti all’incaricato del comune;
In seguito alla formalizzazione della richiesta, il Settore Sicurezza Sociale, dopo aver verificato che il richiedente sia residente nell’immobile in cui intende realizzare le opere descritte, ovvero, vi abbia la dimora abituale si occuperà di fa pervenire al Settore Uso e Assetto del Territorio, in giornata, o immediatamente il giorno dopo, la richiesta per la verifica dei seguenti requisiti:
– Verifica in loco che le opere non sono già esistenti o in corso di esecuzione;
– Verifica che le opere per le quali il cittadino richiede il contributo siano in conformità con quanto previsto agli artt. 1-2-3-4-5-6-e 7 della L. 13/98;
In seguito alle verifiche, che dovranno essere definite entro 3 gg., il Settore Uso e Assetto del Territorio rilascerà un parere sul modulo di domanda e avrà cura di far pervenire la richiesta all’Ufficio Sicurezza Sociale che provvederà a completare l’iter per la richiesta di contributi in Regione.
Qualora vengano riscontrati elementi di non conformità da parte del tecnico del Settore Uso e Assetto del Territorio, il funzionario del Settore Sicurezza Sociale provvederà a segnalare all’interessato gli aspetti problematici.
Entro 30 gg. dall’erogazione del contributo da parte della Regione il settore sicurezza sociale provvederà:
– alla verifica della conclusione dei lavori tramite la richiesta delle fatture debitamente quietanzate; (il richiedente ha pertanto l’onere di comunicare al funzionario o responsabile la conclusione dei lavori con trasmissione delle fatture)
entro 15 giorni dalla presentazione delle fatture provvederà all’erogazione del contributo, dandone comunicazione al richiedente ed all’avente diritto.
 
 


 UFFICIO: >> SPORTELLO UNICO DELL’EDILIZIA

Referenti: Daniele Corradini 0522 610225- Moreno Manfredi Tel. 0522 610235 Marta Maroni Tel. 0522 610223 – Annachiara Deangeli Tel. 0522 610246
E-mail: edilizia@comune.castelnovo-nemonti.re.it
Ricevimento al pubblico: L’ufficio e’ aperto al pubblico tutti i giorni dal Lunedi’ al Sabato dalle 8.00 alle 13.00 e il Martedi’ pomeriggio anche dalle 15.00 alle 16.00.
Daniele Corradini riceve: il Lunedi’ e il Mercoledì previo appuntamento.
Moreno Manfredi riceve: il Lunedì e il Giovedì dalle 9.00 alle 13.00


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi