La Storia

LA STORIA

Il primo nucleo dell’attuale Istituto “Merulo” è nato nel 1964 su iniziativa di un gruppo di genitori, che si rivolsero all’amministrazione comunale di Castelnovo ne’ Monti (RE) per l’attivazione di una scuola di musica.Venne così richiesta la collaborazione dell’Istituto Musicale “Achille Peri” di Reggio Emilia, presso il quale era allora docente il Mo. Paolo Gandolfi. Egli, insieme ad altri colleghi, accettò l’impegno di recarsi a Castelnovo ne’ Monti per attivare una scuola di musica, all’interno della quale si costituirono tre classi: teoria e solfeggio, pianoforte e fisarmonica classica.

Il 9 febbraio 1966, la Giunta comunale di Castelnovo ne’ Monti deliberò l’istituzione in via sperimentale di una scuola di musica nel capoluogo del comune. L’anno successivo, tale scuola venne intitolata a Ugo Manfredi, musicista locale vissuto dal 1879 al 1944. Nell’anno scolastico 1965-66, la scuola contava undici alunni, ma dall’anno successivo si ebbe più che un raddoppio nel numero degli iscritti, che diventarono 27, e, di anno in anno, la crescita fu sensibile e progressiva.

Nel 1969-70 furono istituite nuove cattedre di insegnamento: una seconda classe di teoria e solfeggio, una classe di corno e trombone. Una classe di violino venne poi attivata nel 1971. Nel frattempo, i primi alunni cominciarono a sostenere gli  esami di licenza di teoria e solfeggio presso il Conservatorio  “Arrigo Boito” di Parma.

La scuola civica percorse velocemente un lungo cammino di crescita, avendo come punto di riferimento, sia nelle promozioni culturali che in quelle didattiche, l’Istituto “A. Peri” di Reggio Emilia. In particolare il contributo decisivo venne offerto dal Mo. Armando Gentilucci, direttore del “Peri” dal 1969, che si dimostrò molto sensibile alle attività e alle istituzioni socio-culturali aventi lo scopo di divulgare la conoscenza del linguaggio musicale.

Una svolta decisiva si ebbe nel 1974 quando, dopo dieci anni di attività, la scuola arrivò a contare 90 alunni, con tre classi di pianoforte, oltre a quelle di teoria e solfeggio, tromba e trombone, violino, fisarmonica. In considerazione della crescita evidenziata, si decise di consolidare l’istituzione: venne infatti raggiunto un accordo fra le amministrazioni comunali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti per trasformare la civica scuola di musica “Ugo Manfredi” in sede coordinata in fase sperimentale dell’Istituto Musicale parificato “A. Peri”. Questa fase di sperimentazione, durante la quale cominciarono a essere organizzati seminari e conferenze, si protrasse fino al 1979 quando, sottolineando un esito positivo, si decise per il passaggio da scuola civica a Istituto Musicale con un organico in pianta stabile e un regolamento interno.  Nel ’79 vennero istituite le cattedre di flauto e chitarra. Nell’80 si aggiunsero storia della musica, armonia e clarinetto.

Nel 1982 si presentò per la piccola scuola castelnovese una grande occasione: venne indetto a Castelnovo ne’ Monti, in data 11-12 marzo, il primo convegno nazionale sul tema “Il ruolo culturale e didattico delle civiche scuole di musica”. Il convegno fu il primo in assoluto su tale tema in Italia e rappresentò un momento molto significativo nel processo di maturazione e di ricerca di una propria identità da parte dell’istituto.

L’anno successivo il collegio docenti accolse la proposta di intitolare l’Istituto al nome dell’organista e compositore correggese Claudio Merulo.

A partire dai primi anni ottanta ad oggi è proseguita una continua crescita degli iscritti. Questo arco di tempo ha visto anche un fiorire di fermenti e attività: i maggiori appuntamenti sono stati costituiti dai convegni: “Bach tra ‘700 e ‘900: aspetti tecnici e teorici” del 1986, “La musica e l’infanzia” del 1989 e “Musica di oggi e didattica musicale” del 1994. Queste importanti manifestazioni culturali hanno visto la partecipazione di esponenti autorevoli a livello nazionale e internazionale, e hanno contribuito a  diffondere e sottolineare il prestigio e l’importanza dell’Istituto “Merulo”.

Nel corso degli anni la Scuola è andata definendo progressivamente le sue funzioni ed il suo ruolo, adeguando struttura, programmi ed organizzazione a quelli dei Conservatori di Musica e nell’anno scolastico 1999/2000 ha ottenuto  l’importante riconoscimento del pareggiamento delle classi di  Pianoforte, Chitarra, Clarinetto, Flauto, Fisarmonica, Tromba e Trombone.

Un altro importantissimo traguardo è stato raggiunto nel mese di Gennaio 2007, quando l’Istituto, a seguito dell’approvazione da parte del M.U.R. del proprio statuto di Autonomia, è divenuto a tutti gli effetti  ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI e quindi sede primaria di alta formazione, di specializzazione e di ricerca nel settore musicale. Infine, dal 1 Novembre 2010, l’Istituto è stato unificato all’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri” di Reggio Emilia, dando vita al nuovo ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI DI REGGIO EMILIA E CASTELNOVO NE’ MONTI.

TORNA ALL’ISTITUTO MERULO

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi