RITORNO DA KAHLA

PROGETTO: Ritorno da Kahla

REFERENTI DEL PROGETTO:

Emanuele Ferrari – Vicesindaco, Assessore a Welfare, Scuola e servizi educativi, Cultura, Giovani

Comune di Castelnovo ne’ Monti (RE) – e.ferrari@comune.castelnovo-nemonti.re.it

SOGGETTI PARTECIPANTI:

 Comune di Castelnovo ne’ Monti

 Istituto Comprensivo di Castelnovo ne’ Monti

 Teatro Bismantova

 Familiari delle vittime deportate

 Istoreco

RISULTATI OTTENUTI

Il progetto Ritorno da Kahla ha cercato di incrementare la partecipazione della comunità locale e degli studenti alla riflessione sulla memoria dei fatti avvenuti durante la II Guerra Mondiale, partendo dalla storia locale fino ad allargare l’orizzonte alla storia europea delle deportazioni.

ATTIVITA’ REALIZZATE:

1. Commemorazione delle Vittime, Kahla (Germania): 8-9-10 maggio 2015

Una delegazione di cittadini castelnovesi ha partecipato il 9 maggio alla commemorazione organizzata dal Comune di Kahla in occasione del settantesimo anniversario dalla fine della seconda guerra mondiale. Erano presenti il Sindaco e il Vicesindaco, un consigliere e quattro familiari dei deportati.

2. Incontri nelle scuole tra partecipanti al viaggio e storici con gli studenti

In collaborazione con i docenti degli istituti, sono stati organizzati nelle scuole momenti di incontro con un amministratore che ha partecipato al viaggio commemorativo di Maggio, una storica e alcuni familiari per preparare i giovani studenti al viaggio della memoria; altri momenti d’incontro si prevedono anche in occasione del Giorno della Memoria.

3. Percorsi di ricerca

Gli studenti delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado hanno attivato un percorso di ricerca sul tema della deportazione e della memoria, affiancati dai docenti, dai partecipanti ai viaggi della memoria realizzati negli ultimi anni, con il supporto di Istoreco e della storica Cleonice Pignedoli, che ha condotto ricerche specifiche riguardo alla deportazione nel campo di Kahla.

Gli studenti hanno iniziato il loro percorso di conoscenza a cominciare dalla visione di un film sulla gioventù hitleriana da cui sono emerse delle riflessioni sui concetti di: dittatura, regime, totalitarismo, su cosa significasse essere giovani al tempo del nazi-fascismo e, dunque, sulla scuola dell’epoca, sui diritti negati. Da qui l’approfondimento sulle tipologie di lager, anche sulla base di testimonianze storiche di rilievo, immagini, filmati, brani antologici. Gli studenti hanno condotto delle ricerche sui campi di Kahla, Buchenwald e Fossoli, spesso mostrando il loro sgomento di fronte a quanto emerso.

4. Aggiornamento delle varie fasi del progetto realizzato dai ragazzi delle Scuole medie nel sito web della scuola

Immagini e commenti riguardo ai momenti più significativi del viaggio sono stati postati in tempo reale sulla pagina Facebook e sul sito del Comune e sul sito della scuola. I siti saranno aggiornati con la documentazione completa (foto, relazioni, filmati) entro fine mese.

5. Viaggio a Kahla degli studenti dal 2 al 5 dicembre 2015 e successive riflessioni

A seguito delle iniziative già intraprese sul tema della memoria e della deportazione, nella scuola secondaria di primo grado è cresciuta la volontà di 58 studenti e 4 insegnanti di 4 classi terze (su 5), di intraprendere un viaggio di tre giorni a Kahla, dal 2 e al 5 di Dicembre.

Abbiamo avuto anche il prezioso supporto e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Kahla e dell’Associazione Culturale locale “Walpersberg” per affiancare gli studenti e aiutarli a comprendere quello che è accaduto.

Al viaggio ha partecipato anche una rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, composta da due amministratori e due funzionari, per seguire da vicino il percorso progettato con la scuola e per proseguire nel cammino già intrapreso di rafforzamento degli scambi e dei confronti con le istituzioni e con la cittadinanza tedesche.

Durante il viaggio gli insegnanti hanno condiviso con il Sindaco di Kahla e i rappresentanti dell’Associazione Walpersburg l’idea di attivare una corrispondenza in inglese fra gli studenti di Kahla e quelli di Castelnovo ne’ Monti.

Al rientro a scuola, gli alunni hanno partecipato a dibattiti orientati con l’obiettivo di far emergere le loro considerazioni su quanto appreso durante il viaggio. E’ stato interessante anche il confronto tra i partecipanti al viaggio a Kahla-Buchenwald e i partecipanti alla visita a Fossoli-Carpi: un momento di scambio e condivisione. In seguito, gli alunni hanno elaborato delle relazioni su entrambi i viaggi e, con l’aiuto delle insegnanti, hanno selezionato le fotografie più rappresentative della loro esperienza.

Una delle classi ha partecipato con alcuni interventi dei ragazzi alla giornata organizzata da Istoreco e dal Comune intitolata “Storie d’inciampo” volta a ricordare la storia di alcune famiglie coinvolte nella deportazione dell’8 ottobre 1944, in vista della successiva posa delle prime 4 pietre d’inciampo ad opera dell’artista tedesco Gunter Demnig.

6. Progettazione mostra fotografica e narrazione viaggio a Kahla

Gli studenti stanno scegliendo le foto del viaggio e i testi preparati durante il lavoro di ricerca in vista dell’allestimento, nel mese di Gennaio, di una mostra fotografica dedicata alla deportazione dei prigionieri locali al campo di Kahla. La mostra sarà allestita nel foyer del Teatro Bismantova, luogo dove furono raccolti i civili avviati ai campi. In occasione dell’inaugurazione della mostra, gli insegnanti insieme ai ragazzi illustreranno le esperienze vissute durante tutto il percorso.

Allegati:

– La presentazione realizzata dagli studenti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi