NEWS

Una serata dedicata ad Armando Gentilucci e al suo ruolo per il Merulo il 23 gennaio

Categories: News Eventi

Giovedì, 23 gennaio, alle ore 21 nel Foyer del Teatro Bismantova è in programma un evento per ricordare la figura di Armando Gentilucci, a 30 anni dalla sua morte. L’iniziativa organizzata dal Teatro Bismantova e dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “Peri-Merulo”. Fu Gentilucci che a metà degli anni ’60 assegnò il Maestro Paolo Gandolfi a Castelnovo Monti, per dirigere la nuova scuola di musica comunale in collaborazione con l’Istituto Peri, dando il via, nei fatti, al processo di unificazione tra le due realtà musicali. Con Gandolfi collaborò alla realizzazione di importanti convegni che fecero di Castelnovo e del Merulo un centro riconosciuto a livello internazionale: tra questi sono rimasti indelebili un seminario con Gyorgy Kurtag, o quello sul “Ruolo culturale e didattico delle civiche scuole di musica”, fino al convegno internazionale “Bach tra ‘700 e ‘900”, solo per citarne alcuni. A Castelnovo Gentilucci venne anche in convalescenza nei mesi precedenti la sua morte. Allettato, scrisse la “Melodia 15 ottobre 1989” per strumento ad arco e a fiato dedicata al compleanno del Mestro Gandolfi. Insomma: Castelnovo gli deve molto.

Ecco perché Amministrazione, Teatro Bismantova e IISSM ”Peri-Merulo” (insieme, così come avrebbe desiderato Gentilucci) dopo i bellissimi appuntamenti al Teatro Valli e nella sede Peri di Reggio, gli dedicano una serata che vuole esser semplice ma molto sentita.

“Per una politica della musica” è il titolo dell’evento. Parteciperanno gli amministratori con cui, negli anni, ha collaborato il Maestro Gentilucci: Germano Bizzari già sindaco di Castelnovo Monti, la ex Senatrice Leana Pignedoli, già assessore e Sindaco di Castelnovo, Paolo Gandolfi, Direttore storico del Merulo, Daniela Iotti, storica della musica e critica musicale, Marco Fiorini, Attuale Direttore del Peri-Merulo. Coordinerà la serata Emanuele Ferrari, Vicesindaco e assessore alla cultura di Castelnovo Monti.

Insieme a testimonianze, immagini, filmati ci saranno brevi esecuzioni musicali da parte del Maestro Gandolfi e di due giovani e brillanti studentesse del Peri-Merulo: Giulia Pareschi (flauto) e Chiara Manfredi (clarinetto), che eseguiranno musiche di Gentilucci, Gandolfi, Bonifacio.

La serata è la prima di un progetto che vedrà nel 2020 altri appuntamenti dedicati a Gentilucci in collaborazione con Icarus Ensemble.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi