NEWS

Tante iniziative in corso e in programma per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Categories: News Eventi

Sono già iniziate, ma la maggior parte è in programma nei prossimi giorni, le iniziative per la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Attività che godono del patrocinio del Comune di Castelnovo, ma che sono promosse principalmente attraverso l’impegno di diverse realtà e associazioni attive sul territorio appenninico.
Il primo appuntamento è andato in scena ieri sera, giovedì, al Teatro Bismantova dove è stato proiettato il film “Lou Von Salomè”, sulla celebre filosofa, scrittrice e psicanalista vittima di persecuzioni da parte dei nazisti.

Domani, sabato 23 novembre, al mattino (ore 10) sempre al Teatro Bismantova è in programma un incontro “Per le ragazze curde”, con il patrocinio dei Comuni di Castelnovo e di Ventasso, che vedrà gli interventi di Gulala Salih, rappresentante per il Kurdistan di “Save the Children”, e Marta Ottaviani, giornalista de La Stampa e di Avvenire. A seguire, ci sarà anche la possibilità di pranzare all’agriturismo Il Ginepro, dove nel pomeriggio sarà possibile proseguire il confronto sul tema. A organizzare l’iniziativa è un gruppo di donne dell’Appennino che hanno deciso “di non rimane indifferenti di fronte al dramma del popolo curdo e di quelle donne così coraggiose. Vogliamo capire cosa accade in Iraq e Siria, un’area del mondo così tormentata, e in Turchia, Paese determinante anche per la sicurezza dell’Europa”. Lunedì 25 novembre, giorno in cui ricorre la giornata internazionale, Auser Castelnovo Monti ha organizzato al Centro Sociale Insieme un incontro, dalle ore 19.30, con interventi delle dottoresse Laura Magnani ed Eleonora Ferretti, con intermezzi canori a cura del gruppo Gli Improvvisati. Sarà possibile anche fermarsi a cena (costo: 10 euro. Per informazioni Centro sociale Insieme, tel. 0522 610111).

Martedì 26 novembre alla mattina (ore 10) verrà proposto lo spettacolo di e con Valeria Perdonò “Amorosi Assassini”, rivolto agli studenti delle Scuole Superiori di Castelnovo e organizzato dall’Associazione Per te – Donne insieme contro la violenza, nell’ambito dei progetti di contrasto alla violenza di genere in collaborazione con l’Unione dei Comuni Montani.
Sabato 30 novembre, sempre l’associazione Per Te – Donne insieme contro la violenza, in collaborazione con il Comune e in particolare l’Assessorato alle Pari Opportunità, inaugurerà un’installazione ed elemento di arredo urbano che avrà l’obiettivo di far riflettere tutto l’anno sul tema della violenza contro le donne: una panchina rossa, vicina alla fontana di via Roma (a breve distanza dall’Isolato Maestà), un “posto occupato” dalle donne che dalla violenza sono state portate via. L’inaugurazione avverrà alle ore 16, e a seguire ci si trasferirà al Caffè del Teatro Bismantova, dove ci saranno letture a cura di Valeria Perdonò, accompagnata dalle musiche eseguite alla chitarra da Timothy Rondanini. Interverranno inoltre Silvia Dalla Porta, responsabile di zona Cgil, Norma Morelli, segretario della Lega intercomunale Spi Ventasso e componente del Coordinamento donne Spi – Cgil di Castelnovo Monti, e Giovanni Costi, che illustrerà un nuovo progetto della Cooperativa Giovanni XXIII: SUM, Servizio Uomini Maltrattanti, per una panoramica più ampia su diversi aspetti che possono assumere i contrasti in ambito familiare. Chiuderà l’evento un aperitivo – buffet offerto da Coop Alleanza 3.0.

“Quello che viene portato a compimento il 30 novembre – spiegano l’Assessore Lucia Manfredi e la Consigliera comunale Sabrina Fiori – è un progetto che era stato avviato già nel precedente mandato, insieme a Per Te – Donne insieme contro la violenza. Ha collaborato anche l’artista castelnovese Simona Sentieri, per dipingere la panchina. L’obiettivo dell’installazione è dare un segno tangibile in paese sull’attenzione a questo tema non solo in occasione della giornata internazionale, ma per tutto l’anno. La comunità castelnovese e di tutto l’Appennino è fortemente sensibile in questo senso, ma è anche pronta a impegnarsi in prima persona attraverso le Associazioni, come dimostrano le molteplici iniziative di questi giorni. Associazioni che ringraziamo per il loro contributo fondamentale per diffondere ulteriore sensibilità e attenzione: purtroppo il nostro territorio, nonostante questa rete diffusa, non è esente da episodi di violenza e prevaricazione, verso i quali dobbiamo assolutamente mantenere alta la guardia”.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi