NEWS

Proseguono i progetti PC Save e Una pila alla volta dell’Istituto Mandela

Categories: News istituzionali

Sta prendendo piede il progetto “PC Save”, attivato dall’Istituto Superiore Mandela di Castelnovo, con il patrocinio del Comune di Castelnovo, e coordinato dai docenti Luciano Fuschillo, Isabella Vaccari e Luca Leto, per il riciclo e riutilizzo di vecchi personal computer. È attiva la raccolta di computer, inutilizzati o anche non più funzionanti, i quali grazie al lavoro degli studenti e insegnanti vengono riassemblati, riparati e sistemati, così da distribuirli ad associazioni Onlus o famiglie in difficoltà economiche. Dall’attivazione del progetto, poche settimane fa, sono arrivate chiamate e donazioni di vecchi computer non solo dal territorio appenninico, ma da tutta la provincia. Nei giorni scorsi è già avvenuta la distribuzione dei primi PC riassemblati. All’iniziativa collaborano anche la Onlus Unitas e il negozio Smart L@b di via Roma. Chi volesse aderire al progetto donando PC vecchi, rotti o inutilizzati può farlo ogni 1° e 4° sabato del mese, al pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30 in via Roma, nello spiazzo adiacente l’Isolato Maestà; tutte le mattine dalle 8 alle 11 in via Impastato (Sede Istituto Mandela); o nel negozio Smart L@b nei giorni e orari di apertura. L’assemblaggio da parte degli studenti del Mandela e di volontari che vogliano sostenere il progetto avviene ogni martedì dalle 18 alle 20.30 al Centro Giovani Il Formicaio.
Per informazioni: pc.save.19@gmail.com.
Contestualmente prosegue anche il progetto del Mandela sull’azione promossa dal Miur “Una pila alla volta”, coordinato dai docenti Luciano Fuschillo e Isabella Vaccari nel ruolo di tutor. Il progetto è dedicato al tema della raccolta differenziata di pile e accumulatori, e ha l’obiettivo di sensibilizzare i ragazzi e le ragazze per generare conoscenza e consapevolezza sull’argomento, promuovere buone prassi di corretto smaltimento di questi rifiuti. Tra le attività previste c’è anche una parte creativa con la realizzazione, utilizzando pile scariche, di particolari sculture che abbiano sia appeal estetico che la capacità di lanciare un messaggio sull’importanza del corretto riciclo. I ragazzi del Mandela hanno realizzato il modello funzionante di una “ruota panoramica”. Ora è possibile votare le varie realizzazioni: per sostenere il Mandela è possibile farlo collegandosi al link https://bit.ly/2STDOHo.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi