NEWS

La biografia di Benevelli torna in vendita per sostenere la Fondazione Don Zanni

Categories: News istituzionali

La scomparsa del grande artista castelnovese Giorgio Benevelli porta con sé un ultimo, prezioso gesto di generosità a sostegno della Fondazione Don Zanni, che a Felina è impegnata nella ristrutturazione di Casa Nostra, ormai a buon punto e pronta ad ospitare di nuovo dopo tanti anni donne sole con bambini o donne vittime di violenza domestica.
Spiega Gianni Grisanti, della Fondazione Don Zanni: “Quando nel 2015 – 2016 fu allestita dall’Amministrazione comunale una mostra antologica sull’opera di Benevelli a Palazzo Ducale, il Maestro ci donò una serie di copie del volume “E venne Nicodemo?”, la sua biografia scritta da Lorano Augusto Ferri, pubblicata dalle edizioni Frascari nel 1995. Un volume di pregio, con un ricco apparato iconografico che illustra le opere scultoree e pittoriche realizzate da Benevelli nel corso della sua carriera, con fotografie e descrizioni tecnico artistiche. Ci disse di mettere il libro in vendita ad offerta libera e devolvere il ricavato alla Fondazione. Visto che abbiamo ancora a disposizione delle copie del volume, le metteremo di nuovo in vendita grazie alla collaborazione dell’Assessorato alla Cultura di Castelnovo: sarà possibile trovarli alla Biblioteca Crovi e negli spazi antistanti l’ufficio Anagrafe, in Municipio. Sarà ancora possibile avere il libro ad offerta libera, e il ricavato sarà utilizzato per completare gli arredi della “Casa verde”, la prima porzione di Casa Nostra di cui è ormai completata la ristrutturazione. Una struttura che sta mostrando già ora di essere importante per il territorio, visto che abbiamo diverse segnalazioni e richieste per situazioni su cui intervenire”. Conclude Grisanti: “Ringraziamo idealmente il Maestro Benevelli, che è sempre stato persona di grande sensibilità umana oltre che artistica, i suoi amici e l’Amministrazione comunale per questa iniziativa in sua memoria, che gli rende anche un giusto tributo”.
Aggiunge il vice Sindaco e Assessore alla Cultura di Castelnovo, Emanuele Ferrari: “Le opere dei grandi artisti non ci abbandonano mai. Benevelli non ci ha lasciato soltanto capolavori materiali. Ma anche pensieri, slanci, ideali che come in questo caso si uniscono a progetti di aiuto alla nostra comunità, un discorso e un agire, quello della Fondazione Don Zanni, che trova una comune ispirazione e una vera assonanza nello stile di vita di Giorgio: semplice e frugale, appassionato e attento alle sfumature, sempre pronto a guardare avanti, a costruire il futuro”.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi