NEWS

Una nuova stagione di grande qualità al Teatro Bismantova

Categories: Evidenza,News Merulo

Una stagione che si muove tra novità e ritorni è quella che si accinge a proporre il Teatro Bismantova di Castelnovo, per la quale dal 2 ottobre aprirà la campagna abbonamenti. Una serie di appuntamenti di alto livello, con nomi di livello nazionale, ovviamente nel campo dello spettacolo ma non solo. Ci sarà infatti spazio per il teatro di impegno civile e divulgazione, che si affiancherà alle commedie, agli One man show, alla musica. “E’ un affascinante percorso in otto tappe – spiega il Direttore Artistico Giovanni Mareggini – che inizierà venerdì 17 novembre, totalmente in barba alla scaramanzia, con una conferenza scenica di Giobbe Covatta e Mario Tozzi, notissimo geologo, divulgatore scientifico e saggista, sullo stato di evoluzione dell’uomo in rapporto all’ambiente. Poi avremo appuntamenti straordinari, dalla voce di Antonella Ruggiero, all’ironia di Maurizio Micheli, vero mattatore del teatro italiano, il Teatro di impegno civile di Bebo Storti fino a quella sorta di Spotify vivente che sono gli Oblivion. La stagione sarà arricchita da numerosi eventi riguardanti teatro dialettale e popolare, teatro per ragazzi, mostre, già a partire dal 13 ottobre. La campagna abbonamenti prenderà il via il 2 ottobre per i vecchi abbonati, mentre dal 16 al 30 ottobre sarà aperta per i nuovi abbonati balle stesse condizioni economiche dello scorso anno”. Gli orari di biglietteria saranno al lunedì e sabato dalle 10 alle 13, lunedì giovedì e sabato dalle 18.30 alle 20.30. Aggiunge l’Assessore alla Cultura di Castelnovo, Emanuele Ferrari: “Ringrazio Giovanni Mareggini e tutto lo staff del teatro per questa ennesima conferma. Una stagione di qualità che rinnova un principio cardine della programmazione culturale fin dalla riapertura del Bismantova: offrire ai cittadini della montagna occasioni di divertimento ma anche di riflessione, uno sguardo sul mondo, su ciò che è vicino ma anche su ciò che appare distante e poi lo riconosciamo alle porte di casa. La stagione è poi anche una specie di punta dell’iceberg: sotto c’è un grande lavoro di squadra, un lavoro raffinato di cucitura, collaborazioni, scambio di energie positive, per non perdere il filo”.


La stagione 2017-2018 del Teatro Bismantova

Venerdì 17 novembre 2017
MARIO TOZZI GIOBBE COVATTA
L’EVOLUZIONE ARRANCA
Mismaonda Creazioni

Sapiens è l’aggettivo che distingue l’uomo dell’animale .
E allora: perché non preserva il suo habitat? Perché assume comportamenti autodistruttivi per la specie?
Parte da questa riflessione lo strano incontro tra un uomo di spettacolo, impegnato nella divulgazione dei temi ambientali, e uno scienziato, divulgatore per mestiere, prestato allo spettacolo.
Ne deriva una disquisizione colta, divertente, informata sullo stata della evoluzione dell’uomo in rapporto all’ambiente.
Il dialogo, mescolando diversi linguaggi, chiama in causa l’economia in rapporto alla biologia, il dato scientifico e l’aneddoto comico e passando da grafici, attraverso citazioni di Durrel, ad una iperbolica raccolta differenziata ad opera dell’Arcangelo Gabriele, si plana verso il sogno della felicità realizzata della tribù dei Turkana.

Venerdì 15 dicembre 2017
ANTONELLA RUGGIERO
SACRARMONIA: I REGALI DI NATALE
Renzo Ruggieri fisarmonica. International Musica and Arts

Sacrarmonia è un progetto pluriennale di Antonella Ruggiero, che, nel tempo, si è sempre più arricchito, ampliato, rinnovato fino a giungere ad una approfondita ricerca sulla tradizione musicale ebraica e sui canti hindi. Con “I regali di Natale” l’artista intraprende un cammino attraverso la tradizione storica del Natale, ripercorrendone le varie fasi: dal preludio al più grande evento della cristianità, fino ai momenti successivi alla nascita di Cristo.
La scelta del repertorio spazia da medioevo al XX secolo, con brani in Italiano, latino, ed un omaggio al dialetto sardo.
L’inimitabile voce di Antonella Ruggiero è sostenuta dalla musica di uno dei più importanti virtuosi del proprio strumento: Renzo Ruggieri alla fisarmonica.

Venerdì 12 gennaio 2018
MAURIZIO MICHELI
UOMO SOLO IN FILA. I PENSIERI DI PASQUALE
Di e con Maurizio Micheli. Al pianoforte Gianluca Sgambaro. Regia di Luca Sandri. Scene Fabio Cherstich. Teatro Franco Parenti.

Con la sua ineguagliabile e sofisticata ironia, torna al Bismantova Maurizio Micheli portando in scena un nuovo personaggio vittima consapevole del senso e non-senso della vita. Un uomo solo è in coda in un anonimo ufficio di Equitalia a fianco di altri esseri umani che, come lui, aspettano di conoscere il loro destino. Protagonista è l’attesa, quella dell’assurdo quotidiano in cui trovano spazio pensieri, speranze, inquietudine, pazzie, canzoni e…illusioni.

Venerdì 26 gennaio 2018
ALESSANDRO FULLIN
LA DIVINA
Assai liberamente tratto da La Divina Commedia di Dante Alighieri.
Con: Alessandro Fullin, Tiziana Catalano, Sergio Cavallaro, Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti, Ivan Fornaro. Coreografie Sergio Cavallaro. Costumi Monica Caffero. Regia di Alessandro Fullin. Musa produzioni. Distribuzione Terry Chegia.

Nel 2009 Papa Benedetto XVI annuncia al mondo che il Purgatorio, come luogo fisico, non esiste più. Dante Alighieri, saputa la notizia, si precipita per la seconda volta nell’oltretomba per dipanare la spinosa questione e riscrivere la Divina Commedia. Ma dove mettere gli invidiosi? Gli iracondi? Gli accidiosi? Dubbi e tormenti attendono il poeta che scopre che l’amore per Beatrice, dopo sette secoli, si è un po’ appannato.
Tra demoni e cherubini, fiumi infernali e rinfrescanti panchine, ecco una rilettura in chiave camp dell’immortale poema che getta nella stessa bolgia Paolo Malatesta con gli Abba, Farinata degli Uberti e Liz Taylor. Aforismi esilaranti e pungenti ironie.

Venerdì 9 Febbraio 2018
BEBO STORTI
LA NAVE FANTASMA
Di Giovanni Maria Bellu, Renato Sarti Bebo Storti. Regia Renato Sarti. Con Bebo Storti e Renato Sarti. Disegni Emanuele Luzzati. Musiche Carlo Boccadoro. Produzione Teatro della Cooperativa

Il 25 dicembre 1996 al largo delle coste siciliane affondo un piccolo battello carico di migranti provenienti dall’india, dal Pakistan e dallo Sri Lanka. Le vittime furono 283; si trattava della più grande tragedia navale avvenuta nel Mediterraneo dalla fine della seconda guerra mondiale.
Nonostante precise testimonianze, autorità italiane e massmedia (eccetto qualche rara eccezione) non se ne occuparono; la tragedia del Natale ‘96 divenne “il naufragio fantasma”.
Basato su una rigorosa cronaca degli eventi e supportato dai disegni del grande Luzzati, questo lavoro è una sorta di cabaret tragico, estremo e scioccante in cui gli attori coinvolgeranno gli spettatori nella rievocazione di quella dolorosa vicenda.

Venerdì 23 febbraio 2018
TIZIANA FOSCHI ANTONIO PISU
LETTERE DI OPPIO
Regia di Federico Tolardo. Una produzione NOVRE. Mentecomica Distribuzione

1860: Il Regno Unito, a causa delle dispute commerciali per l’oppio, è in guerra con la Cina. A Londra Margaret Wellington, una nobildonna dedita ai suoi abiti eleganti, attende con ansia il ritorno dal fronte del marito Georgetown.
A farle compagnia nelle sue lunghe giornate d’attesa è Thomas giovane e fidato maggiordomo il cui compito è quello di rassicurare Margaret leggendo e interpretando i maniera eccentrica la corrispondenza del marito. Quello che la signora Wellington ignora è che il marito è deceduto.
In un gioco continuo tra sogno e realtà i pensieri dei due protagonisti si sfidano instaurando un rapporto intimo, divertente, profondo. Una storia che fa divertire, appassionare, dividere.

Giovedì 8 marzo 2018
OBLIVION
THE HUMAN JUKE BOX
Di Davide Calabrese e Lorenzo Scuda. Consulenza registica Giorgio Gallione. Musiche: Lorenzo Scuda. Gli OBLIVION sono: Graziana Borciani, Davide Calabresi, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli. Produzione Bags Enterteinment in collaborazione con Malguion.

Cinque contro tutti. Un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica mai scritta e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima.Questo è OBLIVION: THE HUMAN JUKEBOX. Alla perversa creatività dei cinque cialtroni più irriverenti del teatro e della Rete si aggiunge, questa volta, quella del loro pubblico che contribuirà a creare il menù della serata suggerendo gli ingredienti della pozione. Un flusso infinito di note e ritmi che prende vita davanti agli occhi attoniti degli spettatori, ogni sera, per una esperienza folle e mai ripetibile.

OBLIVION: THE HUMAN JUKEBOX è la playlist che non hai mai avuto il coraggio di fare, uno Spotify vivente che provoca scene di panico, isteria collettiva, ma soprattutto interminabili richieste di bis!

Giovedì 22 marzo 2018
MICHELA ANDREOZZI, JONIS BASCIR, PIETRO GENUARDI, GABRIELE PIGNOTTA, SILVANA BOSI
OSTAGGI
Scritto e diretto da Angelo Longoni. Scene di Francesco Ghisu. Costumi di Margherita Longoni. Musiche di Jonis Bascir. Viola Produzioni- Pragma srl. Distribuzione Pigrecodelta.

OSTAGGI é un testo teatrale che denuncia, già nel titolo, la propria appartenenza ad un genere diventato ormai un classico nella letteratura e nel cinema. Uomini assediati, che tengono imprigionati altri uomini e che trattano per la loro liberazione. Una formula in grado di dar vita ad una concentrazione di sentimenti estremi e a un’infinità di modalità interpretative. Un uomo, che ha appena rapinato un modesto istituto bancario, tiene in ostaggio, in una panetteria, quattro persone dopo essere riuscito a fuggire a un inseguimento della polizia. L’uomo inizia una tormentata trattativa con le forze dell’ordine, in un progressivo batti e ribatti di proposte e controproposte.

Informazioni e contatti: www.teatrobismantova.it

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi