NEWS

Dal 23 luglio, alla domenica fino a tutto agosto, e l’intera settimana di Ferragosto modifiche sui parcheggi a piazzale Dante

Categories: News istituzionali

A partire da domenica 23 luglio sino a domenica 3 settembre, per tutte le domeniche  e per l’intera settimana di Ferragosto, per parcheggiare in Piazzale Dante, alla base della pietra di Bismantova, sarà richiesta ai visitatori una modica cifra forfettaria, per assicurare la presenza di una persona che potrà regolare l’afflusso e il deflusso dei mezzi e sorvegliare l’area, vista l’affluenza già fortissima registrata in queste settimane. La decisione è emersa dopo un incontro che si è svolto nei giorni scorsi, e che ha visto coinvolte l’Amministrazione comunale di Castelnovo nelle persone dell’Assessore al Turismo Chiara Borghi e dell’Assessore al Volontariato, associazionismo e Mobilità Sabrina Fiori, le associazioni che operano a Bismantova come il CAI, le Guide della Pietra di Bismantova, i ristoratori della Foresteria San Benedetto e del Rifugio della Pietra, i rappresentanti del Comitato per il Restauro dell’Eremo. “La proposta di una tariffa minima nelle giornate domenicali e nella settimana di Ferragosto è stata condivisa da tutti – spiega Sabrina Fiori –. Si  ritiene, infatti una necessità ormai non più rimandabile avere una persona che sia in grado di gestire e regolare il flusso veicolare in piazzale Dante, indicare i punti dove è possibile posteggiare i mezzi e quali invece vanno lasciati liberi per consentire di manovrare e defluire anche a veicoli di dimensioni superiori alle semplici auto quali camper o pullman turistici. Poco tempo fa è successo che una domenica, un pullman turistico che era risalito al piazzale per caricare una comitiva di visitatori accompagnati in precedenza, ha dovuto attendere a lungo che arrivassero i proprietari di alcune auto posteggiate in modo da ostacolare il transito”. Questa è solo la prima di una serie di azioni che si vorrebbero mettere in campo in un prossimo futuro, azioni  che tengano in grande considerazione il patrimonio naturale rappresentato dalla Pietra di Bismantova.

“Chiediamo collaborazione ai visitatori – prosegue Chiara Borghi – per far sì che le auto lasciate in sosta non siano di ostacolo al normale flusso veicolare. Inoltre ricordiamo che, come è facilmente riscontrabile sulle guide e anche sul sito www.lapietraelabismantova.it, ci sono molti sentieri che salgono alla Pietra con possibilità di parcheggiare molto vicino e arrivare a piedi in piazzale Dante o direttamente sulla Pietra, con percorsi anche molto brevi: dai 20 minuti circa a poco più di un’ora: per fare qualche esempio, quello che sale dalla località Pavoni, da Cà Pattino (parcheggiando al Cimitero o nel piazzale Vittime di Roncroffio, sotto la Chiesa della Pieve), quello da Ginepreto, oppure partendo da Carnola e passando per le fonti e il laghetto del Verano, o ancora il sentiero con via Crucis che sale da Casale. Ma le possibilità sono davvero tante, coinvolgendo tutto il territorio e i borghi alle pendici della Pietra”.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi