NEWS

Nota unitaria dei Sindaci dell’Unione Appennino sull’intervento dell’Assessore regionale Venturi

Categories: News istituzionali

Nella serata di venerdì si sono riuniti i Sindaci dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Reggiano, che nell’occasione hanno voluto commentare l’annuncio dell’Assessore regionale Sergio Venturi in merito a nuovi investimenti sull’Ospedale Sant’Anna, e fare il punto sulla situazione del punto nascite dello stesso Ospedale. Al termine dell’incontro i Sindaci hanno emesso una nota unitaria: “Esprimiamo apprezzamento per il comunicato con cui l’Assessore Venturi annuncia un progetto di potenziamento dell’Ospedale di Castelnovo Monti nel suo insieme, e il rinvio della decisione sul Punto nascite dopo le valutazioni della commissione consultiva tecnico scientifica. In questi mesi i Sindaci dell’Unione Montana, insieme, hanno avviato un percorso istituzionale coinvolgendo tutti gli enti e i soggetti preposti (Regione, Provincia, Azienda Usl, ecc.) per creare un progetto di miglioramento complessivo del nostro ospedale. Pensiamo che la tenuta e il rilancio di un territorio come il nostro, su cui noi ci impegniamo quotidianamente, non possa prescindere da un sistema ospedaliero all’altezza e da servizi di qualità che non siano solo per i residenti, ma che possano essere attrattivi anche verso l’esterno, e per fare questo dobbiamo avere una struttura di assoluta qualità. Servono investimenti edilizi sull’immobile, servono investimenti sui servizi e sulle professionalità. Bene quindi un primo impegno della Regione che va nella direzione da noi richiesta. Sul punto nascite chiediamo di continuare il confronto e di tenere in considerazione tutti gli aspetti e le caratteristiche del territorio, per arrivare a una soluzione finale che garantisca la massima sicurezza e coniughi le esigenze delle persone che vivono in montagna. Chiediamo inoltre a Venturi che ogni scelta sia preceduta da quel dialogo e anche da una sua presenza sul territorio per incontrare la popolazione, come lui stesso ha più volte annunciato. Considerando infine il tema della sanità centrale nell’altro ambizioso progetto che interessa il territorio dell’Appennino, quello per le Aree Interne, rimarchiamo l’assoluta necessità di mantenere gli impegni già assunti in tal senso dalla Regione al momento dell’individuazione del nostro territorio come area pilota”.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi