NEWS

Una delegazione a Trento per confrontarsi sulla tenuta dei servizi nelle zone di montagna

Categories: News istituzionali

Venerdì una delegazione di amministratori e cittadini dell’Appennino si è recata a Trento, dove nella sede della Provincia Autonoma ha avuto modo di incontrare l’Assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni e il direttore della locale Azienda Sanitaria Luciano Flor. L’incontro era stato organizzato dalla senatrice Leana Pignedoli insieme al collega Franco Panizza. Vi hanno partecipato, oltre alla Pignedoli, il sindaco di Castelnovo Monti Enrico Bini, Paola Casali, sindaco di Bagnolo e delegata provinciale a Welfare e Sanità, Giovanni Teneggi direttore di Confcooperative, due rappresentanti del comitato Salviamo le Cicogne, Nadia Vassallo e Agnese Lazzari, il capogruppo di maggioranza Sabrina Fiori, il capogruppo di minoranza Robertino Ugolotti (mentre il capogruppo Massimiliano Genitoni non ha potuto partecipare per impegni di lavoro), Ezio Razzoli rappresentante sindacale, il dottor Guido Tirelli.

“L’incontro – spiega Bini – aveva l’obiettivo di essere un momento informativo per poter avere più strumenti con cui affrontare un tema, quello della salvaguardia del punto nascite dell’Ospedale Sant’Anna, ed in generale la tenuta delle strutture sanitarie in montagna, che è obiettivamente complesso e delicato. Ringrazio la senatrice Pignedoli, perché per noi è importante poterci confrontare con territori che hanno caratteristiche simili alle nostre su questi aspetti, anche se ovviamente parlando di una Regione a Statuto speciale ci sono anche delle sensibili differenze. Abbiamo voluto effettuare questa visita con una delegazione allargata a molti soggetti che stanno dimostrando sensibilità ed attenzione per la salvaguardia del punto nascite e dell’Ospedale, nell’idea di proseguire un percorso insieme alla comunità lavorando tutti nella stessa direzione. Credo che al netto delle differenze territoriali, sia stato un incontro utile ed importante, dal quale abbiamo avuto modo di ottenere indicazioni interessanti: intendiamo proseguire a lavorare con impegno per mantenere servizi che sono essenziali per la tenuta sociale della montagna”.

Lascia un commento

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi